Ivan Cortellessa

Ivan Cortellessa nasce il 5 marzo 1985 in una ridente città italiana, Torino, che dopo la sua venuta ha smesso di ridere. Enfant prodige, all’età di soli 19 anni, dopo una formazione scientifica riusciva già a spalmarsi la marmellata sul pane tutto da solo. Si laurea con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione prima e Scienze dello Spettacolo e della Produzione Multimediale poi, a Napoli. Si rende subito conto che tutte quelle scienze gli avrebbero fatto male, per cui decide di tenersene alla larga, intraprendendo la carriera del grafico pubblicitario. In seguito ad una forte delusione lavorativa decide di licenziarsi dalla megaditta in cui prestava i suoi servigi di grafica, per lanciarsi a pesce nella vita, evitando a stento una panciata mostruosa. In questo periodo comincia la sua produzione letteraria, già per altro ricca di brevi componimenti, poesie e racconti nascosti in un cassetto tra i sogni ed i calzini. “Attenti al Gufo” è la sua opera massima, in cui, tra un sottile velo di ironia, un pizzico di malinconia ed una spolverata di zenzero, che di questi tempi pare vada un po’ su tutto, racconta sé stesso, dal tepore del nido natio ai suoi mille viaggi mentali e reali. Il Cortellessa, tra gli autori dei primi anni 2000, si distingue per la sua carica introspettiva, mai stucchevole e sempre orientata al più sano divertimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.